Inter-Real Sociedad 0-0, neroazzurri agli ottavi ma da secondi

Inter-Sociedad 0-0

L’Inter si accontenta di un pareggio senza gol nella sua ultima partita del Gruppo D della Champions League, in vista del sorteggio degli ottavi di finale. Nonostante il dominio del possesso da parte della Real Sociedad nel primo tempo, sono stati i giocatori nerazzurri ad avere le azioni più pericolose con Thuram, Mkhitaryan e Dimarco. Nella ripresa, l’Inter ha cercato di aumentare il ritmo e dare una scossa alla partita con le sostituzioni, ma il match è rimasto in equilibrio e il punteggio non è cambiato.

Partita equilibrata e prima di grandi emozioni

La Real Sociedad parte subito aggressiva, mostrando una buona gestione del pallone da dietro e spingendo con i propri esterni. Tuttavia, l’Inter non si lascia intimorire e tiene bene il campo, rispondendo con azioni di ripartenza guidate da Frattesi. Nonostante il ritmo sostenuto, la partita rimane bloccata a centrocampo con pochi spazi e duelli uno-contro-uno pericolosi. Da una parte, gli uomini di Alguacil dominano il possesso di palla, cercando di manovrare in ampiezza e sfruttando la presenza di Kubo sulla destra, ma si scontrano con la solida difesa nerazzurra. Dall’altra parte, la squadra di Inzaghi si mantiene più bassa, chiudendo le linee di passaggio e puntando sul gioco in contropiede.

Per oltre trenta minuti, la partita rimane in equilibrio e non si registrano grandi occasioni da gol. Poi, Thuram cerca di scuotere la partita con le sue accelerazioni e l’Inter aumenta il ritmo verso la fine del primo tempo. Carlos Augusto pesca Mkhitaryan con un cross dopo una sua incursione, ma il colpo di testa dell’armeno finisce alto. Successivamente, Mkhitaryan viene bloccato da Traore dopo un’azione avviata da Thuram e perfezionata da Sanchez. Le occasioni aumentano la pressione da parte dell’Inter, ma non cambiano il risultato nemmeno dopo un paio di buone giocate di Dimarco.

La partita riprende senza cambiamenti e con l’Inter che cerca di pressare il possesso di palla degli spagnoli con maggiore intensità, cercando anche di dare più verticalità alla propria manovra. Thuram sfiora il vantaggio, ma l’arbitro Scharer ferma tutto per un fallo dubbio di Mkhitaryan. I nerazzurri cercano di costruire in modo più ordinato e di alzare il ritmo del gioco, ma Sanchez fatica a mantenere il possesso e la squadra di casa non riesce a trovare sbocchi. Cuadrado prova il tiro da fuori, ma la mira non è precisa.
Inzaghi decide di sostituire Thuram, Sanchez e Frattesi, inserendo Arnautovic, Lautaro e Barella. Questa mossa dà più dinamismo e peso all’attacco nerazzurro, ma allo stesso tempo apre spazi per gli avversari. Da una parte, Oyarzabal mette alla prova Sommer su un calcio d’angolo e Kubo simula un fallo in area, dall’altra Lautaro manda il pallone sopra la traversa da una buona posizione e poi non riesce a deviare di testa nel modo giusto.
Negli ultimi quindici minuti, Inzaghi e Alguacil fanno entrare in campo Bastoni, Asllani, Elustondo, Magunacelaya, Tierney e Carlos Fernandez. Ma la partita rimane bloccata sullo 0-0. Dopo una buona azione di Cuadrado, Remiro esce sull’attaccante Lautaro. Poi ci sono solo molte interruzioni di gioco e un ultimo brivido nel finale. Nel recupero, Lautaro calcia alto da una posizione molto angolata e insieme al suo tiro si spengono anche le ultime speranze dell’Inter di ottenere un sorteggio migliore per gli ottavi di finale.

Telegram seguici su Telegram per pronostici extra e sessioni live!

Scommesse Multiple | Scommesse Live

Sisal Logo
Bonus fino a 5.250€
Fino a 5.000€ Salva il Bottino +250€ Scommesse. T&C Sisal.it

NEWS