Cagliari-Roma 1-4, tutto facile per i giallorossi

cagliari-roma 1-4

La Roma conquista una vittoria convincente nella ottava giornata di Serie A, sconfiggendo 4-1 il Cagliari e guadagnando posizioni in classifica: tuttavia, il risultato positivo all’Unipol Domus è oscurato dall’infortunio al ginocchio subito da Dybala nel finale del primo tempo. Il protagonista indiscusso è stato Lukaku, autore di una doppietta, ma ad aprire le danze è stato Aouar al 19′. Un minuto dopo il belga ha raddoppiato con un colpo di petto. All’inizio della ripresa, la partita si è conclusa definitivamente: Belotti, subentrato per Dybala, ha segnato il terzo gol al 51′, seguito da un poker di Lukaku al 59′. All’87’, Nandez ha segnato su rigore il gol della bandiera. Ranieri è in una profonda crisi: il suo Cagliari, ancora senza vittorie, si posiziona all’ultimo posto in classifica.

Dopo 6 mesi, la Roma finalmente torna a ottenere una vittoria in Serie A lontano da casa, e lo fa in modo convincente. Ha letteralmente spazzato via un Cagliari sempre più in profonda crisi, che ha pagato a caro prezzo gli errori difensivi e la mancanza di cinismo in attacco. Nonostante i recenti risultati deludenti, la panchina di Mourinho sembrava vacillare, ma questa sera è diventato evidente che ha il pieno sostegno della squadra. Lukaku continua a essere un trascinatore, ma ci sono anche buone notizie provenienti da tutti gli altri giocatori, ad eccezione di Dybala. Paredes ha preso saldamente in mano il centrocampo, dove Bove continua a crescere e a impressionare sempre di più. Karsdorp e Spinazzola hanno dominato sugli esterni, mentre Ndicka in difesa non ha concesso spazio agli avversari. Purtroppo, per il Cagliari c’è davvero poco o nulla da salvare. Gli errori commessi in Serie A non vengono perdonati, e la squadra sta faticando enormemente a segnare, avendo realizzato solo tre gol finora. Solo i giovani Prati e Oristanio hanno dimostrato cuore e determinazione. Tuttavia, questo è troppo poco per sperare di salvarsi.

In gol Aouar, Lukaku (doppietta) e Belotti. Sardi in crisi nera

Ranieri, ancora alla ricerca della sua prima vittoria, ha deciso di schierare una difesa a tre e ha dato l’opportunità al diciannovenne Prati, che ha giocato in Serie B con la Spal lo scorso anno, di giocare a centrocampo fin dal primo minuto. In attacco, Petagna e Oristanio sono stati scelti come titolari, mentre Luvumbo inizia la partita in panchina a causa di alcuni problemi muscolari. A causa di diversi infortuni in difesa, Mourinho ha confermato Cristante come centrale difensivo. A centrocampo, Aouar ha ricevuto un’altra possibilità, mentre in attacco la coppia Lukaku-Dybala ha avuto l’opportunità di giocare insieme. La partita è iniziata con il Cagliari che ha avuto una buona occasione al 10′: Petagna ha anticipato Cristante di testa, ma Rui Patricio è stato attento sul suo palo e ha deviato il pallone in calcio d’angolo. La Roma ha reagito con Bove, che ha rubato palla a Obert e ha servito Dybala, ma Scuffet ha effettuato una grande parata (18′). Poi, nel giro di un minuto, tra il 19′ e il 20′, la Roma ha segnato due gol approfittando di errori difensivi del Cagliari: prima Spinazzola ha trovato Aouar tutto solo in area e il giocatore ha segnato; poi Karsdorp ha crossato in area e Lukaku, nuovamente completamente solo, ha segnato di testa. Il Cagliari ha cercato di reagire, ma al 26′ Ndicka ha bloccato il tiro di Nandez. Lukaku è stato molto efficace e al 33′ si è avviato verso la porta difesa da Scuffet, ma ha cercato di passare a Dybala invece di tirare e Oristanio, che era tornato a difendere, ha salvato la situazione. Al minuto 36, Dybala è caduto a terra dopo un contatto con Prati: quasi in lacrime, l’argentino è stato costretto ad abbandonare il campo a causa di un problema al ginocchio sinistro. Solo gli esami medici delle prossime ore potranno chiarire la gravità dell’infortunio, ma al momento non c’è ottimismo nel campo della Roma.

Nei primi quindici minuti della partita, la Roma si assicura la vittoria segnando quattro gol in soli otto minuti: prima con Belotti, che riesce a scattare in fuorigioco, e poi con Zappa che salta all’ultimo momento e segna con un destro imparabile per Scuffet. Il Var interviene per correggere l’errore dell’assistente (al 51′); successivamente, Lukaku segna una doppietta con un preciso sinistro su assist di Paredes. L’ultima mezz’ora diventa una semplice sessione di allenamento, con il Cagliari che cerca disperatamente un gol di consolazione: al 72′, Prati vede annullato un bellissimo gol in Serie A (un destro sotto l’incrocio) a causa di un precedente fuorigioco di Azzi, Ndicka salva su Pavoletti e solo a tre minuti dal 90′ il Cagliari accorcia le distanze: Cristante colpisce il pallone con il braccio in area, Sozza viene richiamato dal Var e assegna il rigore che Nandez non sbaglia (all’87’).

Telegram seguici su Telegram per pronostici extra e sessioni live!

Scommesse Multiple | Scommesse Live

Sisal Logo
Bonus fino a 5.250€
Fino a 5.000€ Salva il Bottino +250€ Scommesse. T&C Sisal.it

NEWS