Roma-Lecce 2-1, incredibile rimonta nel recupero

Lukaku Roma-Lecce

Incredibile rimonta della Roma che, nell’11a giornata di Serie A, sconfigge il Lecce per 2-1 nel recupero finale. Lukaku sbaglia dal dischetto al 4′, il suo primo errore da quando gioca in Serie A, ma si riscatta completamente nell’ultimo minuto di recupero, vincendo un duello fisico con Touba e facendo esplodere lo stadio Olimpico (94′). Il gol di Almqvist al 72′ illude i salentini, rimontati poi dal primo gol italiano di Azmoun (un potente colpo di testa) al 91′ e dal gol di Lukaku al 94’. Tra il gol dell’iraniano e quello del belga sono trascorsi solo 2 minuti e 17 secondi.

#
Squadra
M
V
X
Ps
GF
GS
DG
Pt
1
Inter
v v n v v
>
31
26
4
1
75
15
60
82
2
AC Milan
v v v v n
>
32
21
6
5
63
37
26
69
3
Juventus
n n p v n
>
32
18
9
5
45
24
21
63
4
Bologna
p v v n n
>
32
16
11
5
45
25
20
59
5
AS Roma
v n v n v
>
31
16
7
8
56
35
21
55
6
Atalanta
p p n v p
>
30
15
5
10
55
34
21
50
7
Lazio
p v v p v
>
32
15
4
13
41
35
6
49
8
Napoli
n n p v n
>
32
13
10
9
50
40
10
49

Mourinho recupera Dybala titolare al fianco di Lukaku

Contrariamente alla partita contro l’Inter, in cui la Roma è stata passiva e rinunciataria per tutta la gara, la squadra parte subito fortissimo. El Shaarawy mette un pallone a centroarea, Lukaku fa da sponda e Dybala calcia a botta sicura. Tiro viene deviato con la mano da Baschirotto. L’arbitro, richiamato dal VAR, assegna il rigore. Sul dischetto si presenta Big Roma, ma il suo calcio centrale viene respinto con le gambe da Falcone. È il primo errore del belga in Italia, dopo aver segnato i primi 14 rigori.

I fischi di San Siro rimbombano ancora nelle orecchie di Lukaku, che sembra non essere più il trascinatore e bomber implacabile di qualche settimana fa. Dybala prova a prendersi sulle spalle la squadra: al 18′ la Joya si beve mezza difesa, ma il suo cross di rabona risulta impreciso. Il Lecce fatica a ripartire e tra il 24′ e il 25′ rischia grosso: prima un destro di El Shaarawy viene provvidenzialmente deviato in angolo da Pongracic, poi Falcone si distende e mette in angolo un destro a giro velenoso di Aouar.

I salentini cercano di rompere l’assedio con un sinistro senza pretese di Ramadani dalla lunghissima distanza (29′), ma al 31′ ancora Dybala si crea due occasioni da gol: il primo tiro viene respinto da Lukaku in versione Istanbul, mentre il secondo sinistro al volo termina a poche centimetri dal palo. Dopo un paio di tentativi di Banda (punizione contro la barriera) e Krstovic (conclusione sporcata da Llorente tra le braccia di Rui Patricio), la prima frazione di gioco si chiude con il Lecce che chiede un rigore. Banda cade in area, ma Llorente sfiora appena il pallone. La decisione dell’arbitro Colombo di far proseguire il gioco sembra corretta.

La ripresa comincia con gli stessi 22 giocatori in campo, seguendo lo stesso schema tattico: la Roma in attacco e il Lecce che tenta di chiudere gli spazi per poi ripartire. Falcone prima respinge un tiro-cross di Dybala, poi fa un miracolo su Lukaku, imbeccato da El Shaarawy (54′). Gli ospiti non restano creando un paio di occasioni pericolose con Almqvist e Krstovic, ed è proprio l’attaccante svedese ha gelare l’Olimpico con un sinistro sul primo palo al 72’, dopo che Banda aveva saltato Mancini.

Dopo lo svantaggio, Mou fa entrare in campo Azmoun e Renato Sanches, tentando poi il tutto per tutto con Belotti, Zalewski e Kristensen. Dybala sfiora il palo con un sinistro chirurgico (79′), poi Strefezza fallisce il raddoppio. Il Lecce crolla nel recupero: Azmoun segna di testa battendo Falcone, poi Lukaku al 94′ vince il duello fisico con Touba e scarica un sinistro vincente sul quale Falcone non può fare nulla.

Telegram seguici su Telegram per pronostici extra e sessioni live!

Scommesse Multiple | Scommesse Live

Sisal Logo
Bonus fino a 5.250€
Fino a 5.000€ Salva il Bottino +250€ Scommesse. T&C Sisal.it

NEWS